La valuta ufficiale a Cuba

La valuta ufficiale a Cuba
Qual è la valuta ufficiale a Cuba? Cuba ha una valuta ufficiale per l'intero territorio, è la valuta nazionale o peso cubano, riconosciuta dalle sue inizia

Qual è la valuta ufficiale a Cuba?

Cuba ha una valuta ufficiale per l’intero territorio, è la valuta nazionale o peso cubano, riconosciuta dal suo acronimo CUP. Ricordando la sua origine, negli anni della prima occupazione del Nord America, tra il 1899 e il 1902, tre tipi di monete circolarono a Cuba: il dollaro USA, le pesetas spagnole e le monete d’oro francesi.

Ma nel 1902, quando il peso cubano fu stabilito come valuta ufficiale. Parallelamente era il dollaro USA, che continuava a circolare perché l’economia di Cuba dipendeva dagli Stati Uniti.
Dopo il 1959 lo stato bloccò la valuta nordamericana e rimase solo il peso cubano. Negli anni ’90 del secolo scorso fu divisa tra la CUP e il dollaro americano in combinazione con la CUC.

Nel 2004 il dollaro fu ritirato dalla circolazione, a causa dell’embargo e quindi rimase a due, CUC e CUP, fino ad oggi quando viene annunciata la progressiva unificazione di entrambi.

Può essere pagato in altro modo?

Sì, in generale, coloro che vengono a visitare Cuba usano il CUC, ma dovresti sapere che se lo desideri, puoi anche usare la valuta nazionale per lo scambio, che viene fatto nelle case di cambio, noto anche come CADECA.

Se hai CUC e hai bisogno di pesos, la modifica sarà di 1 CUC per 24 pesos cubani. E se hai bisogno di pesos cubani, il cambiamento sarà 25 per 1.

Gli aeroporti di Varadero e L’Avana forniscono il servizio CADECA 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana allo stesso prezzo del resto del paese.

C’è la tendenza che molte persone stanno aspettando il servizio, specialmente di notte e solo una è aperta. Tieni presente che se la tua banca offre prelievi di denaro gratuiti, è meglio andare a un bancomat.

Cosa succede se porto un’altra moneta?

Non ti preoccupare, puoi cambiare qualsiasi tipo di valuta che porti, questo può essere fatto in aeroporti, banche nel paese o CADECA. È bene sapere che se porti dollari americani, una tassa di cambio del 10% viene applicata a questa valuta, mentre altri come euro, sterline o dollari canadesi sono esenti da tale imposta.

Per molto tempo può anche essere pagato in euro in posti come Varadero, Cayo Largo, Cayo Coco e Cayo Guillermo o Jardines del Rey, Playa Santa Lucía, a Camagüey, Playa Covarrubias a Las Tunas e sulle spiagge di Holguín, Guardalavaca, Don Lino, smeraldo o pesca.

USD

I negozi o le persone non accettano pagamenti in USD, è necessario modificarlo obbligatoriamente, la modifica è di 1 CUC per 25 CUP e con un’imposta aggiuntiva del 10%.

Ciò significa che perderai il 10% in più se porti i tuoi soldi in dollari statunitensi che se fossero in un’altra valuta. Se è la valuta che porterai, ti consiglio di cambiarla in dollari canadesi o pesos messicani prima di recarti a Cuba.

Monete e banconote a Cuba.

Monete e banconote del peso cubano (CUP).

Monete: 1, 2, 5 e 20 centesimi, 1 e 3 pesos.
Banconote: 1, 3, 5, 10, 20, 50, 100, 200, 500 e 1000 pesos.

Monete e banconote del Peso convertibile (CUC).

Monete: 1, 5, 10, 25 e 50 centesimi e la moneta da 1 peso.
Banconote: 1, 3, 5, 10, 20, 50 e 100 CUC.

Come distinguere le monete e le banconote di CUC e CUP?

Dato che non conosci la valuta potresti confonderti, quindi presta attenzione.
– Nel caso del CUC, le monete sono di colore argento e di dimensioni relativamente piccole, ad eccezione di un centesimo, sono color rame.
– La rarissima moneta convertibile da 5 pesi è simile per dimensioni e aspetto alla moneta da due euro, ma con un bordo in oro e un centro in argento.
– Nella TAZZA, le monete che valgono meno sono anche di colore argento, ma molto meno pesanti. Quelli di un peso sono di un colore dorato scuro.
– Tutte le monete in TAZZA sono di colore omogeneo, senza bordi e non ce ne sono in rame.

È possibile utilizzare carte di credito e debito a Cuba?

Sì, puoi, sebbene l’economia funzioni principalmente con pagamenti in contanti. Puoi utilizzare le carte di credito e di debito principalmente presso resort e sportelli bancomat. Il 3% viene ricaricato su tutti i prelievi effettuati presso gli sportelli automatici. Pertanto, in pratica, 1 CUC costerà un ulteriore 3% al tasso di cambio corrente e la banca che emette la tua carta può anche applicare un sovrapprezzo.

I più comuni con cui vengono eseguite le operazioni sono Visa, Mastercard, Cabal, Transcard e Amigo TRAVEL Card, NON POSSONO ESSERE STATI RILASCIATI DA BANCHE USA O LORO CONTROLLATE.

VISA e MasterCard non possono essere utilizzate in particolari attività o infrastrutture per accettare pagamenti con carta.

Puoi anche utilizzare gli assegni di viaggio emessi da Visa, Thomas Cook e Américan Express, ma chiarisco che non tutte le banche o gli hotel li accettano e devi pagare le commissioni sia al momento dell’acquisto che della vendita.

Western Union.

Ma se rimani senza soldi, Western Union può essere un’opzione veloce. Verifica che il tuo paese abbia un’agenzia e chiedi a qualcuno vicino di inviarti una spedizione a tuo nome.

Sarà inoltre necessario il numero di spedizione e un documento di identificazione per la consegna del denaro. Questa procedura deve essere eseguita rapidamente, poiché in meno di una settimana la persona che ha effettuato la spedizione verrà rimborsata se non la addebita.

Bancomat.

All’Avana e in altre grandi città ce ne sono molte. Tuttavia, nelle città interne o nelle città più piccole, in luoghi più remoti o più piccoli, ce ne sono molte meno. È necessario tenerne conto per facilitare il soggiorno.

Importante! Qualcosa che non puoi dimenticare.

Non scambiare mai denaro per strada con nessuno anche se ti offrono prezzi apparentemente più interessanti, per la tua sicurezza usa i siti a tale scopo, che sono hotel, aeroporti, banche e Money Exchange (CADECA).

Ricorda che puoi perdere tutto se ti vengono date banconote false o fuori circolazione. Se questo accade a te, segnalalo alla stazione di polizia più vicina, anche se devi sapere che hai anche violato la legge commerciando sul cosiddetto mercato nero.

LEGGI UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti .