Riserva della biosfera di Cienaga de Zapata

La Riserva della biosfera di Cienaga de Zapata
La Riserva della biosfera di Cienaga de Zapata è un altro dei siti interessanti di Cuba che si distingue per i suoi ecosistemi e la sua conservazione. Situ

Riserva della biosfera di Cienaga de Zapata, la zona umida di Cuba e dei Caraibi.

La Riserva della biosfera di Cienaga de Zapata è un altro dei siti interessanti di Cuba che si distingue per i suoi ecosistemi e la sua conservazione. Situata nel sud della provincia di Matanzas, è la più grande zona umida di Cuba e dei Caraibi.

Nella sua interezza, è una delle aree verdi più importanti di Cuba e, a causa delle specie di flora e fauna che ospita, rappresenta un luogo di interesse mondiale. Visitarlo è quasi un’opzione obbligatoria per gli amanti della natura e della vita.

Dove si trova la Ciénaga de Zapata?

La riserva della biosfera di Ciénaga de Zapata dal 2000 è situata sulla costa meridionale di Cuba, nella provincia di Matanzas.

Situato nel comune di Ciénaga de Zapata e occupa parte del comune di Unión de Reyes a nord-ovest e limita a nord con il comune di Jagüey Grande.

Alcuni aspetti interessanti sulla zona.

La riserva della biosfera di Cienaga de Zapata con 418 921,00 ettari, di cui 281 861,00 terrestri e 137 060,00 marini. Occupa l’intera palude di Zapata ed è una delle zone umide più grandi e importanti della regione dei Caraibi.

Questo parco è stato creato È stato creato nel 1936 ma era nel 2000 quando fu dichiarato Riserva della Biosfera.

La Riserva della Biosfera di Ciénaga de Zapata è stata designata come sito Ramsar nel 2001, raggruppando diverse aree centrali di grande valore conservativo, situate nel Parco Nazionale Ciénaga de Zapata.

Data la sua estensione territoriale, il numero di abitanti non è così elevato, è vicino ai novemila, per una densità media di soli sei abitanti per chilometro quadrato, infatti il ​​più basso di Cuba.

È un’eccellente opportunità per entrare in contatto diretto con la natura e nelle diverse strutture i visitatori possono fare escursioni, birdwatching, immersioni e pesca a mosca.

Esiste un tipo speciale di grotte, le Grotte Tettonico-Freato-Marine, che costituiscono il sistema di speleologia Zapata, aperto lungo una fessura lunga 70 chilometri e che si estende tra la Baia dei Porci e quella di Cienfuegos.

Le lagune semicircolari sulla superficie compaiono anche nelle grotte, consentendo l’accesso a gallerie allagate, molte delle quali fungono da canali per i fiumi sotterranei.

Un’altra bellezza naturale del Parco, molto famosa, è quella conosciuta come Laguna del Tesoro, con una profondità media di oltre quattro metri e quasi 16 chilometri di superficie, uno dei più grandi specchi d’acqua dolce dell’isola.

Com’è la geologia della Riserva della biosfera di Cienaga de Zapata?

È caratterizzato dalla presenza di notevoli spessori di torba e profonde faglie che hanno condizionato l’esistenza di due blocchi ben definiti: La Ciénaga Occidental e Ciénaga Oriental de Zapata.

Nel primo predomina il tipo di costa cumulativa, mentre nel blocco orientale la costa è abrasiva e più elevata.

Com’è il sollievo di Cienaga de Zapata?

Sorge a 10 metri sul livello del mare come altezza massima e il minimo è fino a due metri. Nella zona della palude, la profondità massima è di 2 metri e nella zona costiera, tra 1 e 600 metri, sebbene all’interno della Baia dei Porci raggiunga i 1.000 metri.

Il rilievo fluviale è quasi inesistente in tutto il territorio, spicca solo il fiume Hatiguanico, lungo alcuni chilometri e che attraversa la palude e sfocia nella baia di La Broa.

Come sono i terreni di Cienaga de Zapata?

I terreni della Zapata Swamp sono di quattro tipi: il Ferralitic rosso e giallo, Turbosos, Turbosos gleyzados e Margoso-Turbosos, Redzinas Red and Black e Swampy Coastal e Mangrove Solonchak.

Rosso ferralitico e ferralitico giallastro

Costituiscono una striscia stretta sul versante settentrionale, limitando con terreni paludosi e paludosi. I rossi sono i migliori per il loro buon drenaggio e i gialli si trovano nelle aree più basse.

Turbosos, turbos gleyzados e margosos-turbosos

Si trovano nelle paludi e la loro formazione è stata il prodotto di residui organici di vegetazione erbacea e legnosa.

Redzine rosse e nere

Situati sul versante meridionale, sono umidi-calcimorfi. Nella parte occidentale si trovano le redzine nere e nella parte orientale le pietre rosse e cave si sono unite.

Sulla superficie delle pietre cave si accumulano particelle minerali e organiche che consentono lo sviluppo di piante che fissano le loro radici su di esse.

Fangoso solonchak costiero e mangrovia

Sono il risultato dell’influenza della nutrizione del mare e delle acque di lavaggio delle acque sotterranee. Sono composti da materiale fangoso-sabbioso e argilloso-argilloso con materiale organico a volte sotto forma di orizzonti torbosi e uno spessore tra 5 e 30 cm.

Il clima nella riserva della biosfera di Cienaga de Zapata

Le temperature sono calde La temperatura media del mese più caldo è di 30 ° C e la media del mese più freddo è di 20 ° C. Il periodo più caldo inizia a maggio e termina a ottobre e l’inverno più secco da novembre ad aprile.

Le precipitazioni dipendono dalle stagioni con valori compresi tra 1.200 e 1.300 mm nel periodo piovoso e 250 e 300 mm nel periodo secco. La piovosità media annua è di 1.300 millimetri.

L’umidità dipende dall’umidità relativa dell’aria, che varia dall’85% e il vento prevalente proviene dalla regione est.

Idrologia

Il bacino di Zapata è uno dei più grandi e complessi sistemi di drenaggio caristico nel paese. Si nutre di deflusso superficiale e di falde acquifere adiacenti nelle pianure dell’Avana-Matanzas e Colón.

Scorrono da est a ovest per raggiungere il fiume Hatiguanico nell’Ensenada de la Broa e, in misura minore, attraverso il canale Soplillar verso la Baia dei Porci.

Flora nella Riserva della biosfera di Cienaga de Zapata

Prevalgono le praterie paludose, la vegetazione di lagune paludose e mangrovie. Anche le petenes sono rilevanti, con un nuovo complesso di vegetazione per Cuba: il complesso vegetativo Manantial Ciénaga.

Il patrimonio forestale della zona è costituito da foreste naturali, giovani piantagioni e piantagioni consolidate.

Sono stimate circa 1.000 specie di piante autoctone raggruppate in 110 famiglie e spiccano le 130 endemie cubane. Di questi 6 sono locali e 14 rari o in via di estinzione.

Le foreste predominano su calcare e parti scarsamente drenate, così come le mangrovie, estensioni generalmente allagabili dove cresce la prateria paludosa, formata da Cortadera, Palmanaca, Arraiján, Yana e Guanito, tra gli altri.

La fauna in Cienaga de Zapata

La fauna della Cienaga de Zapata è un esempio di diversità. È rappresentato da 15 specie di mammiferi, 258 di uccelli, 43 di rettili, 4 di pesci e 16 di anfibi. Una grande varietà di insetti e altri invertebrati vive anche lì.

Tra le specie animali spiccano 5 endemici locali e 16 specie in via di estinzione. Questa regione è anche uno dei rifugi più importanti per 65 specie di uccelli migratori.

È l’unica regione dell’isola in cui convivono tre specie di hutie, diverse specie nidificano, come il pappagallo, il catey, lo zunzuncito e la gru cubana, tutti gli uccelli endemici minacciati.

Altri possono anche essere citati come il falco coda lunga, i piccioni pernici e i pappagalli ed è un luogo di passaggio e rifugio per gli uccelli migratori.

Una delle maggiori attrazioni della fauna della zona è il coccodrillo cubano, uno dei più piccoli nel suo genere in quanto di solito non supera i 3,5 metri di lunghezza.

Di solito non si trova in altre latitudini o altre aree di Cuba e ci sono anche altre 15 specie di rettili.

Molti altri animali compongono la fauna della Riserva della Biosfera di Cienaga de Zapata, sia acqua che terra, sono i Biajacas e le Trote, e anche la Zebrita cubana, la testarda, l’Iguana, Lagartijas, Majaes, Jicotea e le rane toro e l’hutia nana, la più piccola delle Antille che alcuni considerano estinta in quanto non è stata vista da anni.

Un’altra specie rara e interessante che vive nella zona è il cubano manjuarí o catán, trovato solo nella Cienaga de Zapata e nel sud delle altre province occidentali. È un pesce considerato quasi un fossile vivente, una reliquia dal punto di vista biologico.

Altri animali della zona, esclusivi dell’area locale, sono la Gallinuela de Santo Tomás e La Ferminia, considerata l’habitat più limitato al mondo. Ci sono popolazioni abbondanti di maiale e cervi di Jíbaro nella palude.

Più di mille specie di insetti, aracnidi e artropodi sono state identificate finora e vi sono molte specie di zanzare e moscerini che abbondano lì.

Della fauna marina nella palude

Pesci e molluschi

Della fauna marina, spiccano la presenza di aragoste, gamberi bianchi, gamberi rosa e alcuni altri come dentice creolo, coda gialla, grugniti e altri.

Molluschi

I molluschi sono un’altra specie importante nella regione, molto importante è il cobo, con la più grande delle conchiglie a Cuba e in grave pericolo di estinzione. Succede qualcosa di curioso dopo la morte di questo mollusco: i suoi gusci contribuiscono alla formazione della sabbia.

Spugne

Le spugne sono altri animali marini che occupano un posto importante perché, oltre alla loro funzione ecologica nell’ecosistema, sono responsabili dell’ornamento delle barriere coralline.

Coralli

Immobili alla marea e al passare del tempo sono i coralli, una specie in via di estinzione nei Caraibi. Ci sono tre gruppi nella Baia dei Porci, sono organismi a crescita lenta e di lunga durata che garantiscono protezione ai pesci e ai crostacei che si sviluppano lì.

Il più popolare e prezioso è il corallo nero, una specie che vive al di sotto dei 30 metri di profondità, molto popolare in gioielleria anche se ci sono norme legali per la sua estrazione dal 1990.

The manjuarí

Endemico dell’isola e con distribuzione limitata, considerato un fossile vivente trovato nella fauna della Riserva della Biosfera di Cienaga de Zapata al Manjuarí. Questo appartiene al pesce polmone.

Altre specie della fauna palustre

Insetti

Vespe, api, libellule e farfalle sono comuni nella regione. Nella loro generalità non sono stati troppo studiati. Tuttavia, le farfalle fuggono, sono state istituite 77 specie di farfalle diurne e più di 100 notturne.

Anfibi

Tra gli anfibi trovati nella palude di Zapata ci sono i rospi, la rana, la rana toro e colpisce una rana molto piccola che emette un suono piacevole di notte.
Rettile

Come fatto molto interessante è il fatto che ci sono rettili in tutti gli habitat. Nel mare ci sono il becco falco, la testuggine, la tartaruga verde, la tartaruga marina e il coccodrillo americano.

Le iguane vivono sulla costa, sul bayoya e sul bayoya finale, e su terreni sabbiosi, le iguane. Agli ofidiani si aggiungono, tra questi, il majá de santa maría, il serpente cieco, il jubo, le lucertole e i chipojos.

Mammiferi

Tra i mammiferi che spiccano nella zona ci sono l’hutia, molto perseguitata per la sua carne, il lamantino, il cervo dalla coda bianca, il bestiame, le mucche e il bufalo e anche i maiali jíbaros.
Della palude e dei suoi animali endemici.

Abbiamo già esaminato gran parte degli animali che vivono nella Palude di Zapata, ma tutta la bellezza che esiste in essi non si adatta alle enumerazioni o alla descrizione. Devi visitare la zona e praticare l’osservazione per riempire gli occhi con la bellezza di uno stormo al crepuscolo.

Oppure stai fermo, in silenzio, per poter osservare il cervo o altri animali, tipici del luogo e che evidenziano l’endemismo, una caratteristica molto caratteristica di quella zona naturale.

Lì, il luogo più rappresentativo dell’endemismo sono gli uccelli. Si trovano i sei generi endemici del paese e 18 delle 21 specie viventi con questa condizione sono considerate abitanti della zona. Inoltre, la Ferminia Cerverai e il pollo Santo Tomás sono endemici della vegetazione palustre della regione occidentale.

Zone della palude di Zapata

Per i suoi valori è stato diviso in tre aree per un migliore studio. Questi sono il fiume Hatiguanico, la zona di Salina e la zona di Santo Tomás.

Il fiume Hatiguanico

Quest’area è stata determinata perché sono state segnalate grandi popolazioni di Manati e altre specie che sono di grande interesse per lo studio e la conservazione.

L’area di Salina

Una delle aree più importanti non solo della Ciénaga ma di Cuba.

Ha una serra di uccelli, il Parco Nazionale Ciénaga de Zapata e le Salinas de Brito, un rifugio con grandi concentrazioni di uccelli acquatici

C’è un gran numero e una varietà di uccelli nella regione, con una maggiore incidenza in quelli acquatici. Fenicotteri, Cayamas, Sevillas, Aironi e Anatre spiccano ed è osservato nell’ecosistema Sabana, con popolazioni di gru tra le altre specie.

Nelle sue aree boschive vivono la testuggine Torcaza, la Cotorra e la Catey e 8 specie di uccelli endemici.

Ha circa 360 chilometri quadrati di rifugio per varie specie ed è un corridoio naturale dove migliaia di uccelli migrano ogni inverno che fuggono dalle basse temperature a nord.

Durante l’inverno coincidono più di 65 specie di uccelli.

C’è un centro di allevamento di coccodrilli dove ci sono più di duemila esemplari che si riproducono in cattività. È costituito da aree palustri e di mangrovie, è frequentemente monitorato per valutare la percentuale di salinità, pH, temperatura e ossigeno delle acque, umidità dell’ambiente e altri parametri importanti per le specie di flora e fauna.

Area di Santo Tomás

Un gruppo di specie endemiche locali vive in questa zona come la Gallinuela de Santo Tomás, la Ferminia, il Cabrerito de la Ciénaga e il Coccodrillo cubano, la specie più minacciata a Cuba.

Spiccano le praterie di Ciénaga, dove si formano isole isolate di vegetazione chiamate petenes o il complesso vegetativo primaverile di Ciénaga.

Quali azioni vengono svolte nella Cienaga de zapata per la salvaguardia dell’ambiente?

Nella Cienaga de zapata, come in altre Riserve della Biosfera, vengono intraprese varie azioni per promuovere la conservazione dell’area. In questo in particolare troviamo Ecoturismo, scientifico ed educativo.

Ecoturismo

Queste attività propongono percorsi interpretativi, osservazione di uccelli e rettili, osservazione del paesaggio, osservazione della vegetazione e due siti archeologici.

C’è anche un centro di interpretazione ambientale, diversi punti di vista e l’attività di pesca sportiva in modalità di cattura e rilascio per le specie Macabí a La Salina e Sábalo a Hatiguanico.

Scientifico

Dal punto di vista scientifico, il Ciénaga ha un endemismo peculiare, un aspetto che lo rende una sorta di laboratorio e centro di studio e apprendimento di fronte alla situazione dei cambiamenti climatici e al modo in cui influenza la biodiversità.

Nella zona operano due stazioni ecologiche con strutture ricettive, trasporto terrestre e marittimo e comunicazioni per Ranger, guardie forestali, ricercatori e amministratori in generale a Salina e Santo Tomás.

La stazione idrobiologica di Felipe Poey si trova sull’autostrada Playa Larga, dove lavora per preservare l’ambiente idrico delle zone umide e lavora per proteggere 10 o 12 specie autoctone, con un’enfasi sul manjuarí.

Educativo

Dal punto di vista educativo, ci sono tre aule per conoscere e proteggere la natura con il sostegno di CITMA, la società agricola comunale Victoria de Girón (EMA) e la stazione di riproduzione Ictiofauna.

Ha anche il complesso Boca-Guamá, la Laguna del Tesoro, Aldea Taína, il museo Playa Girón, che racconta l’epopea del popolo cubano nell’aprile del 1961, la Cueva de los Peces, Salinas Brito e il Centro internazionale di immersioni El Pirata.

Come accedere al Parco naturale di Montemar?

Destinazione facile a cui si accede da L’Avana o Santa Clara, è possibile trasferire in auto, taxi, autobus o essere inclusi in un’escursione organizzata che parte principalmente da L’Avana e Varadero.

Luoghi interessanti da visitare nella palude di Zapata.

La Finca Fiesta Campesina

Finca Fiesta Campesina si trova molto vicino allo svincolo dell’autostrada Ciénaga de Zapata con l’autostrada nazionale. È considerata la porta di accesso alla Ciénaga de Zapata ed è una tappa necessaria e inevitabile per il visitatore.

Lì, l’ambiente rurale dell’isola viene ricreato in modo armonioso, un luogo obbligatorio per gustare uno dei migliori caffè espresso e cappuccino che si possono trovare in tutta la regione.

Australia centrale

Nei dintorni di Finca la Fiesta Campesina si trova l’Australia centrale, una vecchia fabbrica di zucchero di canna.

Questo posto servì come comando delle truppe e delle milizie cubane durante l’invasione nordamericana da parte della Baia dei Porci nell’aprile 1961. Qui è anche possibile visitare il Museo della Commenda con una ricca collezione storica.

La Boca

La Boca è considerata un luogo di passaggio, è un luogo permanente di transito turistico. Ci sono due ristoranti, La Boca e Colibrí, oltre a negozi e un bar.

La zona è caratterizzata dalla bellezza dei paesaggi naturali, perché c’è una fattoria di coccodrilli e una specie di zoo, dove è possibile vedere coccodrilli, jicotee e manjuaríes, tra gli altri.

Laguna del Tesoro

Considerato uno dei più grandi specchi d’acqua dolce a Cuba. La sua superficie è di circa 9 chilometri quadrati e la profondità è di 4 metri.

Un’ampia popolazione di trote vive nelle limpide acque della laguna, alcune delle quali di grandi dimensioni. Lì viene praticata la modalità di pesca delle catture accessorie per gli amanti di questo sport.

Taino Village

Il Taino Village è raggiungibile solo in barca o in barca a motore attraverso il canale Laguna del Tesoro. Aldea Taína e Villa Guamá sono costruite su un gruppo di piccole isole collegate tra loro da ponti di legno.

Questo sito ricrea uno dei villaggi più avanzati della cultura indigena di Cuba. Le sculture a grandezza naturale di aborigeni possono essere ammirate svolgendo varie attività tipiche della loro cultura come la pesca e la caccia, nonché altri compiti domestici.

Baia dei maiali

Bay of Pigs ha eccellenti spiagge e fondali marini per lo snorkeling e le immersioni, ci sono più di 30 siti progettati per l’attività.

Gli amanti degli sport acquatici potranno osservare grandi formazioni coralline con caverne, piscine naturali, una varietà di coralli, resti di relitti di navi e l’abbondante vita marina locale.

Playa Larga

Long Beach è una delle migliori spiagge dell’intera costa cubana meridionale. C’è un hotel e un centro immersioni internazionale, il Centro Octopudos, e puoi praticare snorkeling, immersioni notturne, immersioni in acque libere e ricevere corsi di immersione introduttivi.

Playa Girón

Lì puoi fare escursioni, speleoturismo e birdwatching. Nell’aprile del 1961 vi è un hotel e il Centro internazionale Blue Diving e un museo dedicato all’invasione nordamericana della Baia dei Porci o all’invasione di Playa Girón.

Grotta di pesce

La grotta dei pesci è una specie di pozzo che è stato lasciato a seguito di una grotta inondata dal mare e il cui tetto è crollato in un passato geologico.

Questa grotta è profonda circa 70 metri, sponde verticali e acque limpide dove si osservano pesci di varie specie. Troverete anche un ristorante e un bar.

Punta Perdíz

Punta Perdíz ha i migliori fondali della regione, si trova 10 chilometri prima di raggiungere Playa Girón, è ideale per lo snorkeling e le immersioni.

Caleta Buena

Caleta Buena ha anche una struttura che offre il pranzo e un bar aperto. Ha profondità fino a 25 metri ideali per praticare immersioni in grotta, spiaggia e snorkeling e immersioni. A Caleta Buena si trova il centro immersioni internazionale El Pirata, con 19 siti di immersione.

Guamá

Quando si visita la Cienaga de Zapata, uno dei luoghi più affascinanti per la sua bellezza naturale e la magia dell’ambiente è, senza dubbio, Guamá.

Questa installazione è stata creata negli anni sessanta del secolo scorso sulle rive della Laguna del Tesoro. Si trova a 90 chilometri da Varadero e 142 da L’Avana.

Il complesso fonde storia e tradizione, visto in generale da tutti gli elementi che lo compongono, ma spicca la replica a grandezza naturale di un villaggio di Taíno che esemplifica il modo di vivere degli aborigeni che abitavano la zona.

Quando la Ciénaga viene attraversata, Guamá è un punto di sosta degli autobus, transito per continuare il percorso. È composto da 49 cabine e ci sono ristoranti, una discoteca e numerosi negozi di souvenir.

Ci sono anche ottimi piatti a base di rettili, spettacoli e spettacoli con ritmi tradizionali, noleggio di barche e barche, birdwatching, escursioni e sport acquatici.

L’elemento visivo è di notevole importanza, ha una splendida vista della zona con uccelli, pesci e animali endemici. È diventato una tradizione per un allevatore camminare con un piccolo coccodrillo per i visitatori di toccarlo e scattare foto con esso.

A Guamá tutto è costruito su palafitte che simulano piccole isole sopra la laguna. La leggenda narra che nel XVI secolo, quando arrivarono i conquistatori spagnoli, gli indiani gettarono la loro ricchezza in acqua e per questo motivo ricevette il nome di “Laguna del tesoro”.

Da lì è possibile accedere al giro in barca attraverso la Laguna del Tesoro e da un lato c’è la replica del Villaggio Taíno, dichiarata riserva della biosfera dall’UNESCO.

Sulla laguna si trova il complesso di sculture di 25 pezzi chiamato Batey Aborigen, che fa parte del villaggio di Taíno dello scultore Rita Longa.

La villa

La villa è una fedele riproduzione delle case costruite dagli aborigeni.

È un piccolo centro turistico di 47 cabine indipendenti lavorate in legno e guano e situato su un isolotto interno a Laguna del Tesoro, a circa 8 chilometri dal molo.

Ha locali per la vendita di artigianato, un bar e un ristorante, un parco naturale da cui è possibile osservare le varietà di animali terrestri e acquatici, l’allevamento di coccodrilli e gustare, se lo si decide, varie ricette basate su questi rettili.

L’intrattenimento diurno e notturno è incluso nei tradizionali spettacoli e riti Taino. Sono stati aggiunti il ​​noleggio di barche, motoscafi, birdwatching, escursioni e sport acquatici.

Il sito è stato progettato con la stessa architettura delle antiche ville indigene precolombiane, con pareti in legno e tetto guano, foglie di palma e interni molto confortevoli.

Dove alloggiare se vado alla Cienaga de Zapata?

Ci sono diverse opzioni di alloggio nella zona di Cienaga de Zapata, alcune delle quali sono l’Hotel Horizontes Guamá, l’Hotel Horizontes Playa Larga, l’Hotel Playa Girón, l’Hotel Batey Horizontes Don Pedro.

Hotel Horizontes Guamá

Situato nella laguna del tesoro. Hotel a due stelle con cucina internazionale, bar, piscina e programmi di intrattenimento.

Hotel Horizontes Playa Larga

Dispone di 58 case, di cui 8 triple e 60 bungalow. Offre vari servizi tra cui cassetta di sicurezza, sala giochi, bar, ristorante e servizio in camera. Ideale per le famiglie.

Hotel Villa Playa Girón

È un hotel all-inclusive con servizi per il turismo balneare e naturalistico. Dispone di 2 centri di immersione internazionali e puoi praticare attività nautiche e birdwatching.

Dispone di 192 case con 282 camere, tutte dotate di aria condizionata, telefono e TV satellitare, minibar e altri servizi.

Hotel Batey Horizontes Don Pedro

Hotel con servizi per disabili, servizio lavanderia, garage auto e animali domestici. Hotel a due stelle, destinazione perfetta per chi cerca di sfuggire al rumore della città e riposarsi.

LEGGI UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti .