La festa del fuoco

La festa del fuoco
La festa del fuoco è una celebrazione tradizionale che si svolge ogni anno durante la prima settimana di luglio nella città di Santiago de Cuba,

La festa del fuoco o Caribbean Festival

Su base annuale, nel mese di luglio Santiago de Cuba si veste di colori quando celebra il Festival dei Caraibi o La festa del fuoco, come è anche noto.

Questa festa è considerata la più colorata e allegra di tutte le città della regione e Santiago non è scelta come protagonista, è il balcone che si affaccia sui Caraibi.

Al di là di ogni rappresentazione preparata per i turisti, questa celebrazione costituisce un autentico esempio della cultura caraibica. Al di là della posizione geografica o della lingua, la gioia e la fratellanza possono quasi essere toccate, cercano lo scambio di artisti in tutte le manifestazioni culturali e stili di lavoro e condividono il calore, la vita, la cultura.

Origine del Caribbean Festival o La festa del fuoco

Il Fire Festival nacque nell’aprile del 1981, a quel tempo era ancora il primo festival delle arti dello spettacolo dei Caraibi di origine, ma sin dall’inizio aveva lo scopo preciso di avere la presenza di personalità della regione e promuovere non solo lo scambio dibattito culturale ma anche su vari argomenti.

Arrivò presto a Guantanamo da Santiago de Cuba perché le due città e regioni sono unite dalla geografia e dalla cultura. Dal quartier generale nei primi incontri, Guantanamo assunse rapidamente il quartier generale condiviso delle Fiestas del Fuego.

Un anno dopo, nel 1982, la città di Santiago aveva già un’istituzione importante: la Casa del Caribe. Da lì, verrebbero promossi scambi di ricerca e culturali, uguali a quelli convocati dal Festival dei Caraibi.

Perché la festa del fuoco?

Il fuoco è uno degli elementi associati a tutte le culture africane e fa parte dell’identità dei popoli dei Caraibi. Gli schiavi africani che si ribellarono ai loro padroni lo usarono nella loro lotta per la libertà.

Caratteristiche e offerte di la festa del fuoco

Durante il Festival del Fuoco, ogni anno è dedicato a un paese o un gruppo di paesi della regione e tutte le attività privilegiano la partecipazione del paese ospite, puoi goderti la musica, la danza e le tradizioni più autentiche della regione.

Per quasi una settimana puoi goderti i festeggiamenti, le cerimonie delle religioni africane, le truppe, le congas e le note di percussione, quasi sempre in spazi aperti in tutta la città.

La razza nera può essere evidenziata come una delle caratteristiche etniche della zona. I ballerini vestiti con colori intensi seguono il ritmo del tamburo.

Sono dipinti alla maniera Yoruba con i volti dipinti come nelle tribù dei nonni. Non tutto è tocco e danza, ci sono anche spettacoli, mostre e discorsi sui principali artisti e costumi del paese ospite.

Inoltre, vengono scelti diversi artisti per rappresentare una certa disciplina, nell’ambito di esempi e discorsi sull’argomento.

Si tengono seminari sulle religioni caraibiche, sul patrimonio culturale, sull’identità e sulla diversità dei popoli della zona e su incontri di poeti, comunicatori sociali e narratori orali.

Il tanto atteso Colloquio Internazionale dei Caraibi che ci unisce e arriva la consegna del Premio Internazionale Casa del Caribe.

Durante questo periodo, intellettuali, accademici, ricercatori e gruppi artistici si incontrano, tutti i rappresentanti delle culture popolari della regione.

Cosa non puoi perdere al Fire Festival

La sfilata dei serpenti

Il Festival del Fuoco si apre con la famosa Serpent Parade. È un’immensa processione dei partecipanti all’evento, dove si scambiano per la prima volta, si presentano e ognuno porta la propria bandiera per identificarsi e indossare i propri abiti tradizionali.

Il serpente multicolore corre da La Plaza de Marte al Parco Céspedes e la gente di Santiago si riunisce avvolgendosi dietro la conga.

Monumento al marrone

Vicino al Rame, nel Cerro del Cardenillo, c’è il monumento al marrone. Lì, ogni anno durante la festa del fuoco o Festival del Caribe viene onorata la rappresentazione della ribellione.

È cantato e invocato, i credenti delle religioni africane vengono con le loro collane e abiti. Sono presenti testimoni, l’ambiente dichiarato Patrimonio dell’Umanità, nonché la chiesa e la miniera di rame abbandonata.

Il rogo del diavolo

Il Festival dei Caraibi si chiude con il rogo del diavolo, una festa attesa dopo diversi giorni di intenso lavoro e divertimento e perché costituisce un momento di tradizione importante.

Nell’Alameda, vicino alla baia, i partecipanti salutano e un grande diavolo, un simbolo di ogni male, viene dato alle fiamme e, bruciando, lascia la strada pronta per il prossimo incontro.

Molti gettano nel fuoco documenti scritti con le cose brutte che non vogliono più nelle loro vite.

Personalità che hanno partecipato al Caribbean Festival o Fire Festival.

Luiz Suadóaz (Cuba)
Argeliers León (Cuba)
George Lamming (famoso scrittore delle Barbados)
Eraclio Zepeda (poeta e narratore)
Juan Bosh (Repubblica Dominicana)
Rafael Murillo (Honduras)
Thiago de Mello (poeta dal Brasile)
Argeliers León (Cuba)
Guillermo Orozco (Cuba)
Marta Jean Claude (Port-au-Prince, Haiti)
Miguel Barnet (Cuba)
Roberto Fernández Retamar (Cuba)
Víctor Villegas (Repubblica Dominicana)
Gabriel García Márquez (Colombia)
Barry Chevannes e Rex Nettleford (Giamaica)
Doudou Diáne (sociologo senegalese)
Geraldine Chapló (California)

Dove posso soggiornare a Santiago de Cuba durante il Festival del Fuoco?

Santiago de Cuba ha una variegata offerta di alloggi. Ma se quello che stai cercando è la vicinanza a tutte le attività, ti consigliamo l’Hotel Casagranda, di fronte al Parco Céspedes, il cuore delle principali attività dell’evento.

Puoi anche scegliere il Meliá Santiago, nella zona più elegante della città e dove la Casa del Caribe è molto vicina. Un altro posto consigliato è il Balcón del Caribe, una sistemazione piccola ma molto tranquilla in una delle alture che circondano la costa.

Infine ci sono le offerte per l’affitto di case private in tutta Santiago, ma per l’occasione nel centro della città. Confortevole, economico e con la vicinanza dei membri di ogni casa che vi garantiranno un piacevole soggiorno.

Mentre attraversi Santiago de Cuba durante il mese di luglio, assicurati di partecipare al Caribbean Festival o Fire Festival, un momento in cui musica, danza e colore si fondono per far posto alla cultura più indigena della regione.

LEGGI UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti .